MARCIA PER LA VALLE DEL MIS

Postato il giovedì, luglio 19th, 2012 at 11:50

valledelmisweb

Domenica scorsa ci siamo incontrati in tantissimi, per rispondere al lamento delle valli dolomitiche, quelle in cui sono cresciuta.

Il Piave intero lo hanno già appaltato a chi ne trae enormi profitti, trasfomando il suo alveo in un’immensa distesa distesa di pietre nude.

Ora all’interno del Parco delle Dolomiti Bellunesi agli speculatori dell’acqua è permesso pagare per succhiare nei loro grandi tubi anche i torrenti minori, quelli che scorrono selvaggi attraverso le pareti di roccia decretate, solo due anni or sono, patrimonio dell’umanità.

Ma i cantieri che stanno straziando la Valle del Mis questa volta ci hanno visto arrivare, al seguito dei folletti Mazaròi, a piantare alberi e fiori, segno della resistenza nei confronti di chi vorrebbe che ci dimenticassimo qual’è la nostra vera Natura.

COMBOvalledelmis

disegnocantiere

per info, rasssegna stampa e video della marcia: http://bellunopiu.it/

Un articolo di Pietro Scarnera su ORWELL MAGAZINE :

Folletti contro ruspe

Ai piedi delle Dolomiti bellunesi, nel cuore di un parco naturale, le ruspe lavorano per costruire una centralina idroelettrica, una delle tante con cui si prova a sfruttare le risorse idriche della zona. Il 22 luglio mille persone hanno manifestato contro il cantiere: in testa al corteo c’era anche la fumettista Marina Girardi, che ci racconta i motivi della protesta

per continure a leggere

Le risposte sono chiuse, ma puoi lasciare un trackback dal tuo sito.

Comments are closed.