Archivi per settembre, 2013

Il GORGO del DIAVOLO

Postato venerdì, settembre 20th, 2013 at 19:34

gorgodeldiavolo1

gorgodeldiavolo2

gorgodeldiavolo3

gorgodeldiavoloWEB

VULCANICA laboratori e mostra ATTORNO AGLI ALBERI

Postato mercoledì, settembre 11th, 2013 at 12:20

PORTICO-RONDONEweb

Ogni estate tra i campanili di Portico di Romagna tornano a volare i rondoni che da generazioni nidificano nelle torri rondonaie. Quest’anno però  sotto al Ponte della Maestà si dice che voglia tornare anche la Bessa Bova per succhiarsi il fiume Montone e tutti i racconti che porta con sé. Per fortuna i bambini vulcanici, sono riusciti a trovare le preziose storie nascoste tra le vie del paese e a metterle in salvo grazie a potenti amuleti a fumetti.

LABObambini

I vulcanici grandi nel frattempo, prendevano possesso della medievale Torre Portinari, la riempivano di musica e tortelli e la trasformavano in baluardo della conservazione disegnata del paesaggio.

MOSTRA2

IMG_3289

IMG_3293

VULCANICA – fucina di storie disegnate a Portico di Romagna

Postato martedì, settembre 10th, 2013 at 17:29

IMG_3572

Mentre sul Monte Freddo brilla imperterrita la fiamma del più piccolo vulcano d’Italia, per le vie del vicino borgo di Portico di Romagna si aggira sotto il torrido sole di luglio un gruppo di impavidi cacciatori di storie.

I passi calcano le pietre secolari, le botteghe artigianali da poco rinate per recuperare antichi saperi aprono le loro porte, l’antro del mago del fiume fornisce rinfrancanti pozioni dal sapore laurino…

…ed è così che avviene la trasformazione in nomadisegnatori capaci di catturare lo spirito di questi luoghi e di raccontarlo dentro a bellissime tavole a fumetti.

locandine

laboadulti1

laboadulti12

VULCANICA è un progetto di NOMADISEGNI ed è potuta accadere grazie all’Associazione delle Botteghe Artigiane di Portico di Romagna e a PORTICO in ARTE.

Altre immagini vulcaniche sull’Albero Sfregiato.

UNA PECORA SOLA

Postato martedì, settembre 3rd, 2013 at 17:55

BACCO6

Sulle colline umbre nei pressi di Perugia, dove le strade si perdono e il tessuto urbano si sfilaccia per lasciare il posto a ettari e ettari di boschi, si trova La Piaggia, un gruppo di case abitato da una comunità di tedeschi che nei primi anni ottanta è venuto fin qui per tentare l’esperimento della comune agricola.

BACCO7

Col passare degli anni il gruppo iniziale si è dimezzato, i figli sono andati a vivere a Berlino, l’aridità del suolo e le divergenze di vedute hanno portato i promotori del progetto Utopiaggia a cercare strade lavorative individuali e a venire a compromessi con la proprietà privata. BACCO5

Da qualche tempo però si è risvegliata la volontà di dare nuova linfa alla comunità: i ragazzi da Berlino vorrebbero tornare in queste terre a piantare altri ulivi, allevare le api, costruire un forno, sperimentare nuove coltivazioni.

Alcuni miei amici -italiani- che da anni vivono nomadi per gli Appennini, vogliono provare a unirsi a loro.

Apre la strada Bacco, che ha deciso di intraprendere l’anno di prova al termine del quale si deciderà per la sua permanenza o meno alla Piaggia. Gli è stato affidato un gregge di novanta pecore e al termine dell’undicesimo mese è già diventato parte del paesaggio.

BACCO1

BACCO2

BACCO3

BACCO4

BACCOCOMBO1

BACCOCOMBO2

I disegni a china sono di Rocco Lombardi