Archivi per ottobre, 2018

Il disegno che respira – In cerca della luna

Postato sabato, ottobre 6th, 2018 at 12:45

il-disegno-che-respira-OCT

sabato 27 – domenica 28 ottobre 2018
IL DISEGNO CHE RESPIRA

IN CERCA DELLA LUNA
disegno e pittura in natura
Con Elisa Macci e Marina Girardi

Due giornate tra le colline bolognesi in cui l’esplorazione delle tecniche pittoriche verrà accompagnata da passeggiate, pratiche corporee e semplici esercizi di meditazione.

SABATO 27 OTTOBRE
h 10.00 – 18.00
Il Mandala della luna
simboli, colori e gouache
con Elisa Macci

DOMENICA 28 OTTOBRE
h 10.00 – 18.00
Autoritratto di luna piena
il gesto e l’acquerello
con Marina Girardi

Termine per le iscrizioni:
mercoledi 24 ottobre

Marina  [email protected]    3336143821
Elisa  [email protected]      3703064448

I laboratori verranno attivati con un minimo di 4 partecipanti
e si svolgeranno presso l’Associazione Dalla Terra in Su in Via Ronchi 5, Località Lagune – Sasso Marconi

https://www.facebook.com/events/695663517481690/?active_tab=about

SULLE TRACCE DELLA GRANDE MADRE

Postato venerdì, ottobre 5th, 2018 at 15:25

COVER-sulle-tracce

Sulle tracce della Grande Madre

Viaggio nel grembo della Storia

Venexia Edizioni – Collana Civette

Un libro fotografico di Giuditta Pellegrini
con illustrazioni di Marina Girardi e Miryam Molinari
direzione artistica di Chiara Neviani

Un viaggio fra passato e presente attraverso il Mediterraneo, in
cui foto, testo e illustrazione uniti nella forma del carnet de voyage ci
conducono nei luoghi più simbolici della civiltà della Dea, alla ricerca delle
nostre radici e di un futuro possibile.

index2

L’archeologa Marija Gimbutas , che dedicò la sua vita a studiare le antiche popolazioni dell’area europea , scoprì nei reperti le tracce di una civiltà estremamente raffinata nata 25.000 anni fa , caratterizzata dall’ assenza di guerre e da una grande fioritura culturale. Il legame assoluto fra gli esseri umani e la Madre Terra celebrato naturalmente nel corpo femminile e nel culto della Grande Dea , diede luogo a società così sostenibili da durare per circa 20.000 anni. E’ questa cultura atavica che i popoli del mediterraneo condividono: essa era talmente radicata da influenzare profondamente le popolazioni successive quali i Lici, gli Etruschi, i Berberi , e ancora oggi il suo eco fa vibrare corde profonde in chi ne senta parlare.. .

index

Scrive l’utrice, Giuditta Pellegrini: “Sulle tracce della Dea narra il viaggio che mi ha portata alla scoperta di alcuni dei luoghi chiave di questa antica civiltà: Çatalhöyük , in Anatolia centrale, da molti considerata la prima metropoli al mondo, dove sono stati rinvenuti i reperti fra i più importanti legati al culto della grande Dea; gli stupefacenti templi a forma di corpo di donna di Malta e Gozo costruiti per accogliere attraverso le loro pietre equinozi e solstizi; Simena , affascinante città matrifocale licia della Turchia, sprofondata sotto al mare per un terremoto e ancora visibile fra le acque cristalline e Sejnane , piccolo villaggio berbero tunisino al confine con l’Algeria, dove le donne lavorano la terracotta secondo un metodo ancestrale e con decorazioni che riprendono la simbologia della Dea. Il racconto si compone di foto scattate durante il percorso, di un testo scritto in prima persona sotto forma di diario giornalistico e di illustrazioni e interventi grafici che andranno a intessere con le foto un suggestivo e costante dialogo. E’ suddiviso secondo le 4 tappe sopra citate, che sono sempre contestualizzate con brevi cenni all’attualità.”

1-09-16-17

06-033-033bmarina

banner-fb