Archivi per categoria: illustrazioni

Selva Matrilinea – SELVATICO 12 FORESTA. Pittura Natura Animale

Postato martedì, agosto 22nd, 2017 at 12:10

selvatico

Selvatico [dodici]

FORESTA. Pittura Natura Animale

A cura di Massimiliano Fabbri

con Irene Biolchini, Lorenzo Di Lucido e Massimo Pulini

settembre / dicembre 2017
Cotignola, Bagnacavallo, Fusignano, Faenza e Rimini

Selvatico è una geografia fatta di luoghi, persone e cose. Una mappa che congiunge una pluralità di spazi e artisti all’interno di un percorso che si disegna e ramifica attraverso una costellazione di mostre diffuse in alcuni dei luoghi del contemporaneo in Romagna.
Selvatico è un arcipelago e le sue mostre isole interconnesse.

Paesi e musei, spazi espositivi e gallerie, edifici recuperati per l’occasione, contenitori e contenuti collegati da un progetto che tiene insieme e intreccia, un po’ ossimoricamente, arti visive e provincia intorno a un quasi tema, o suggestione.

L’immagine di questa edizione è quella della Foresta, intesa non solo come sguardo rivolto a quell’attenzione che da parte di molti artisti si volge ancora e nuovamente alla natura, e sua rappresentazione, e alla re-invenzione del paesaggio tutto per certi versi, ma anche come condizione della pittura stessa, linguaggio che guida la scelta e presenza dei quaranta autori in mostra.

Una foresta di immagini e segni senza fine: visioni che ci investono, travolgono e sedimentano sommerse nella memoria e nel tempo, come sepolte e perdute, e una foresta più concreta che parallelamente volge lo sguardo alla problematica rappresentazione della natura.


L’idea di foresta non può che essere così paesaggio mentale, luogo magico, misterioso, ancestrale e immaginario; primitivo. Memoria della caduta. Oscurità fertile.

Nido-Doro

SELVA MATRILINEA

Marina Girardi

Fusignano (RA), Museo civico san Rocco – Raccolta targhe devozionali

8 settembre – 26 novembre 2017

[inaugurazione giovedì 7 settembre, ore 19]

Natura Madre, Fonte oscura di vita spontanea, Matrice Nera di terra fertile che genera e cura ogni creatura,

Mater Metamorfosi, Magna Magmatica venerata ieri tra gli alberi del Bosco Sacro,

oggi pallido sorriso di ceramica.

Seguo la matrilinea e sono nella selva, dove ogni cosa è unita dal ciclo vitamortevita, mi perdo e vagabondo,

sto nella mia parte inchiostro nera prima di ritrovare colore e luce.

Per via di madre ritorno alla radice, nel ventre di fango trovo la necessità della visione, intingo nel lattesangue

e ramifico il seme in una foresta di segni, vene per la linfa vitale, arterie di conoscenza, trama che lega all’infinito,

intreccio di nido che cura.


Carrubo-e-Sullèccola

> Fusignano, Museo civico san Rocco / 8.9 – 26. 11.2017
[inaugurazione giovedì 7 settembre, ore 19]
• Comune di Fusignano
Cesare Baracca – Lucia Baldini
Federica Giulianini – Martina Roberts
• Museo civico San Rocco
Luca De Angelis – Giulia Dall’Olio – Cesare Baracca – Lucia Baldini
• Raccolta targhe devozionali
Marina Girardi

Museo civico san Rocco – Targhe devozionali
Via Vincenzo Monti 5 Fusignano RA
Comune di Fusignano Corso Renato Emaldi, 115 Fusignano RA

Orari di apertura: sabato 15-18, domenica e festivi 10-12 e 15-18
In occasione della Festa di Fusignano il 7 settembre dalle 16 alle 23
e dall’8 al 10 Settembre, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 23

Comune di Fusignano – urp 0545 955653-668
Museo: 0545 51621

20992788_1966546353630611_6891683242554724267_n

NYUBU – Le contìe della Regina Ajarnola e delle Creste del Ferro

Postato giovedì, luglio 27th, 2017 at 15:16

Ajarnola-web

CRESTE-DEL-FERRO-det-2-webCRESTE-DEL-FERRO-det-1-web

CRESTE-DEL-FERRO-web

Dalle sorgenti del Piave salire verso il Passo del Mulo e a Sella Franza scoprire che sulle Creste del Ferro ancora volano le contìe, i racconti che erano trasmessi attraverso le voci e i canti.
Visioni in continua metamorfosi, le contìe erano pura potenza del simbolo prima che la parola scritta tentasse di catturarle, trasformandole in favole, miti e leggende che ne riportano solo gli echi lontani.

Una di queste contìe racconta che la Regina Ajarnola offrì le sue lacrime di lago per permettere l’accesso all’oracolo che le svelerà il suo fato: le anime morte ricompariranno per accompagnare la regina sulle cime più alte, dietro le Sette montagne di Vetro, dove potrà incontrare ancora una volta il figlio defunto. E così ancora potrà continuare a compiersi il ciclo di vita, morte e rinascita.

IMG_0526 (2)IMG_0548 (2)

IMG_0459

La trama nascosta del paesaggio – Trekking disegnato al Masetto

Postato martedì, luglio 25th, 2017 at 10:49

marinagirardi_latrama

“La trama nascosta del paesaggio. Trekking disegnato lungo la via del torrente”

con Marina Girardi il 26 e il 27 agosto – da Rovereto al Masetto (TN)


Ci incammineremo con i quaderni vuoti e li riempiremo piano piano raccogliendo disegni dal vero e storie del luogo. Attraverseremo il bosco, alcune frazioni della Valle di Terragnolo e la via del torrente Leno. In alcuni tratti ci toglieremo le scarpe e ci rinfrescheremo nelle acque del torrente. L’escursione a piedi partirà dal centro storico di Rovereto, terminerà al Masetto, dove il lavoro di studio del paesaggio continuerà anche il giorno successivo. Ci sarà guida l’Accompagnatrice di Media Montagna Novella Volani, con la partecipazione di Renato Stedile. Una volta giunti al Masetto ci immergeremo nell’ascolto, lasciando risuonare dentro di noi immagini, visioni, suoni e silenzi.

Il paesaggio che attraversiamo e facciamo risuonare dentro di noi, diventa una diversa dimensione possibile per il nostro essere. Intrecciando i fili delle nostre storie ai segni del paesaggio ci avviciniamo alla natura intima delle cose e a quella di noi stessi, aprendo così nuovi spazi interiori di silenzio e di ascolto.

Per maggiori informazioni, costi e iscrizioni:
http://www.ilmasetto.com/project/la-trama/

IMG_278821167339_1826134177649599_3124138189941444279_oIMG_2792IMG_279121122366_1826134460982904_7069466796583697881_oIMG_2794IMG_2796IMG_2806IMG_2817IMG_2818IMG_2819IMG_2823IMG_2825IMG_2839IMG_2842IMG_2843IMG_2843IMG_2847IMG_2849IMG_2856IMG_2873IMG_2873IMG_2880IMG_2885IMG_2886IMG_2887IMG_2888IMG_2903IMG_2904IMG_2905IMG_2906IMG_2907IMG_2908IMG_2909IMG_7711

HERBARIAweb

ROSASPINA

Postato lunedì, luglio 17th, 2017 at 14:35

ROSASPINA-webIMG_1961IMG_1954IMG_1958Campo-donne-web

I RAMI della NOTTE

Postato mercoledì, giugno 21st, 2017 at 12:34

COYOTA-FLAME-web

I RAMI DELLA NOTTE from marina girardi on Vimeo.

RDN-000-cover2con-spessore

IMG_2181IMG_2182IMG_2184IMG_2185IMG_2186

IMG_1965

IMG_1966IMG_1968IMG_1963IMG_1982

Best of Blu Gallery

Postato martedì, giugno 6th, 2017 at 11:36

bestof

VENERDI 9 GIUGNO h.21.00

BEST OF BLU GALLERY

AkaB – Mara Cerri – Darkam – Sicioldr – Marina Girardi – Magda Guidi – Rocco Lombardi – Virginia Mori – Denis Riva – Le Nevralgie Costanti

Blu Gallery

Via Don Giovanni Minzoni 9, 40121 Bologna
alberodiluna1walberodiluna2w

I Segreti della Volpe Rossa

Postato martedì, maggio 2nd, 2017 at 17:33

RAPOSA-VERMELLA-COVER

Os Segredos da Raposa Vermella è il nuovo EP della folk band galiziana Sangre de Muerdago, e come nel loro precedente lavoro “Os segredos das mans valeiras” l’artwork del disco porta la mia impronta.

I Segreti della Volpe Rossa si possono ascoltare qui: sangredemuerdago.bandcamp.com/album/


“Before humans started building with concrete and steel, much earlier before machines reigned, and the steam locomotive was invented. There was a little red fox that wandered through the woods of the iberian northwest, in a land where its people were known as the Galaicos.

This red fox liked to listen to the melodies of the leaves and the stones, to the songs of the streams and flowers, and she sung and sung and whistled as she wandered through the forests looking for food and adventures.

Until one day she knew so many songs, more songs than any other red fox in those woods. Even more songs than the ravens themselves.

Afraid of forgetting those beautiful melodies, she decided to start writing a little book with her favourite songs. The book had a cover of moss and paper of birch bark, and on its pages she wrote and drew.

Many centuries later, these are our attempts to interpret some of those melodies once lost and found again, that carried in its notes an essence of times long gone. And with it we want to honor that little red fox.

We also want to honor the traditional melodies from Galicia and Bretagne you’ll find in this record, the melodies of Milladoiro, the best folk band ever existed. And of course our own celebration of life and music, since some of these melodies where found in Pablo’s pockets written in old pieces of paper in a forgotten language.

The little red fox said: “Sing, sing to the Moon, sing to the trees and the stars, for their songs are never gone.”

Pablo Urusson

LA-LUPA-02LA-LUPA-03LA-LUPA-04IMG_1644

IMG_1646IMG_1651IMG_1655IMG_1656IMG_1657IMG_1658


Magira Primavera

Postato mercoledì, aprile 12th, 2017 at 12:51

VOLPARCOBALENA-walberazzur-webalberoverde-webCOLORALBVolpeFlautista-w

Per seguire i dipinti di Magira Inbici: https://www.facebook.com/magirainbiciart/

Per sfogliare i disegni disponibili in stampa: https://www.flickr.com/photos/marinagirardi/

… e per ordinarli, anche su spedizione: contatti

cartolina-da-via-Oberdan-

La cartolina da via Oberdan è di Ermanno Marco Mari

FIABE MIGRANTI

Postato lunedì, gennaio 23rd, 2017 at 17:19

fiabe-migranti

NEI CAMPI PROFUGHI DELLA GRECIA I BAMBINI SCRIVONO FIABE

“Travelling Tales – Fiabe migranti” è un libro che nasce da una produzione collettiva. Hanno partecipato persone di diversi paesi del mondo, molti attualmente si trovano in Grecia, altri sono lontani ma, grazie a una rete di conoscenze e solidarietà, hanno contribuito con le traduzioni e la diffusione del progetto. Il libro è una raccolta di storie inventate da bambine e bambini nei campi di Vasilika e Oreokastro (Grecia), provenienti da diversi luoghi. La maggior parte di loro è in attesa di continuare il proprio viaggio in Europa.

Il libro sarà disponibile fra poco ed è reperibile in: italiano, greco, inglese, portoghese (BR), portoghese (PT), spagnolo, catalano, euskera, francese, tedesco, russo e arabo. I soldi raccolti con le vendite del libro andranno a sostenere i progetti volti alla ricerca di un alloggio alternativo per i migranti a Salonicco, sfidando l’idea che l’unica soluzione possibile sia quella di “ospitare” persone nei campi militari.

“Contro le politiche vergognose della UE rispondiamo con la nostra solidarietà e la nostra creatività.” dicono i creatori del progetto.

Per saperne di più: http://www.lamacchinasognante.com/nei-campi-in-grecia-i-bambini-scrivono-fiabe-a-cura-di-lucia-cupertino/

Le copie del libro si possono pernotare scrivendo alla pagina facebook: Travelling Tales

Ed ecco il mio contributo illustrato alla pubblicazione:

la-magaWEB

La maga della foresta

Karam (6 anni) – Karam ha 6 anni ed è arrivato da Aleppo insieme alla madre, al padre, ai cugini e al nonno. Sono arrivati ad Idomeni, in Grecia, alla fine del 2015, si sono poi spostati a Salonicco e ora vivono insieme a una famiglia greca.

In una foresta vivevano un taglialegna e sua moglie. Lavoravano molto per poter produrre la legna. Ma tutti i mesi veniva un uomo cattivo per riscuotere le tasse. E tutti i mesi le tasse erano più alte e più alte. Un giorno il taglialegna lavorò tanto tanto tanto per andare al mercato della città, vendere la legna e guadagnare soldi per pagare le tasse e dare denaro a sua moglie. Quando stava tornando dal mercato, un vecchio signore con una barba molto lunga si avvicinò e disse: “per favore, non ho soldi, puoi aiutarmi?” Il taglialegna, che era di buon cuore, gli diede un po’ di cibo. Il vecchio uomo disse: “Grazie tante! Sei molto buono”. Il taglialegna allora rispose: “Lì c’è un fiume, vecchio uomo, vai e bevi l’acqua”. Il vecchio uomo andò al fiume e bevve l’acqua. All’improvviso, scraaatch! La sua pelle cominciò a distendersi e il vecchio uomo percepì che era tornato a essere giovane. Così l’uomo che prima era vecchio e adesso era giovane andò a casa del taglialegna e bussò alla porta. Il taglialegna non c’era e aprì sua moglie. “Moglie mia, sono io, tuo marito” – disse il vecchio uomo ora giovane. “L’acqua mi ha trasformato”. “No, tu non sei mio marito”, rispose la donna. “Si, sono io”. “Questo pensa che io sia stupida”, pensò la donna. “Ora gli darò una lezione”. “Ok, allora bevi quest’acqua”, disse la donna. E gli offrì un bicchiere di acqua magica del fiume. Il vecchio che ora era giovane bevve, e scraaatch! Una magia, come uno shock elettrico, percorse tutto il suo corpo. E la pelle del vecchio si coprì di pus, trasformandolo. Quando il vecchio andò via, il taglialegna rientrò in casa. Così lui e sua moglie ne parlarono e ne risero. Molto presto l’uomo cattivo che riscuoteva le tasse sarebbe venuto per chiedere più denaro. L’uomo venne un’altra volta per raccogliere le tasse del mese, ma i due avevano avuto un’idea. “Signore, non ha sete? Venga, venga e beva dell’acqua!” disse la donna. E offrì all’uomo cattivo un bicchiere di acqua magica del fiume. L’uomo cattivo bevve, e plim! All’improvviso una magia percorse tutto il suo corpo e l’uomo tornò a essere un bambino. Dato che l’uomo era cattivo perché suo padre non lo aveva educato bene, ora tornava a essere una bebè per fare in modo che il taglialegna e sua moglie potessero educarlo di nuovo, perché non diventasse cattivo. E così terminò la storia, in bene o in male!

la-maga-2web

Auguri Luminosi da Magira InBici

Postato lunedì, dicembre 19th, 2016 at 13:47

NOTTE-FRUTTA-web

AUGURI

IMG_1074IMG_1068IMG_1067IMG_1076IMG_1069IMG_1071IMG_1072IMG_1073IMG_1070IMG_1081RICCIO-BLU

RADICE LABIRINTO

Postato martedì, dicembre 6th, 2016 at 13:32

15230608_876643142438459_8574094693879167027_n

Alla Libreria Radice Labirinto di Carpi i libri disegnati crescono sotto gli alberi e Alessia e Dario vi accompagnano a leggerli.

Le mie illustrazioni invernali hanno trovato posto in vertina – accanto al macinino della neve – ma prima hanno incontrato una seconda media che aveva letto Capriole con gli occhi dell’anima.

Come dimostra la presentazione del libro che Victoria, 12 anni, mi ha donato e che si può vedere QUI!

15232225_876643085771798_1677318937957415648_n15170854_879061778863262_7688993643324152995_nSchermata 2016-12-06 alle 12.18.35Schermata 2016-12-06 alle 12.18.55Schermata 2016-12-06 alle 12.19.23Schermata 2016-12-06 alle 12.19.12

ALBERI CHE CAMMINANO

Postato martedì, novembre 15th, 2016 at 18:02

ALBERI-barbalbero

Marina Girardi

ALBERI CHE CAMMINANO

Mostra di disegni nomadi con radici nella foresta ovunque

15 novembre – 15 gennaio

CENTRO NATURA via Albari 4/a BOLOGNA

nell’ambito della Festa degli Alberi 2016

ORARI:

da lunedì a sabato ore 10.00 – 21.00

domenica: ore 9.30-14.30

EVENTI:

>>>>> MERCOLEDI 30 NOVEMBRE

h 18.00 LIBRERIA TRAME via Goito , 3/c Bologna

Alberi che camminano – incontro con Marina Girardi

L’autrice racconta e canta come nascono i suoi dipinti lenti, sul ciglio di strade di città e sentieri boscosi, alla costante ricerca di radici nella “foresta ovunque”.

h 19.30 CENTRO NATURA via degli Albari, 4/a Bologna

Il racconto cantato continua con una visita guidata alla mostra di disegni originali “Alberi che camminano”.

>>>>> MERCOLEDI 14 DICEMBRE

h 19.30 CENTRO NATURA via degli Albari, 4/a Bologna

La luna tra gli alberi

Marina Girardi dipingerà dal vivo Ritratti Radice di Luna Piena.

INFO:

FESTA DEGLI ALBERI

CENTRO NATURA

LIBRERIA TRAME

IMG_1007

IMG_0913IMG_0914IMG_0916IMG_0921IMG_0925IMG_0926IMG_0920IMG_0929IMG_0932IMG_0933IMG_0936IMG_0937IMG_0939IMG_0940IMG_0941IMG_0945IMG_0949IMG_0950IMG_0954IMG_0957IMG_0961IMG_0971-copiaIMG_0974IMG_0975IMG_0978IMG_0979IMG_0982IMG_0984IMG_0985IMG_0986IMG_0987IMG_0988IMG_0991IMG_0989IMG_0992IMG_0993-copiaIMG_0996IMG_0998IMG_0999IMG_1001IMG_1003IMG_1004IMG_1005IMG_1008IMG_1010IMG_0669