Archivi per categoria: illustrazioni

Le Ossa delle Storie / 2019

Postato giovedì, dicembre 13th, 2018 at 13:59

LE-OSSA-2019

LE OSSA DELLE STORIE

laboratorio di illustrazione con Marina Girardi

Checkpoint Charly / Via del Rosaspina 3/a

Imparare a vedere per imparare a disegnare, imparare a disegnare per sviluppare il nostro sguardo poetico: un percorso rivolto a chiunque desideri scoprire o potenziare l’uso del disegno.

“Baciami e immergiti!” disse la rana al principe.

Addentrandoci nel bosco simbolico della fiaba raccoglieremo gli elementi essenziali per comporre un’illustrazione. Attraverso l’esplorazione del segno e delle tecniche pittoriche ci immergeremo nell’immaginario collettivo, dove tutte le creature sono unite da fili invisibili e noi ad esse, in un vitale intreccio di relazioni di scambio e trasformazione.

1°Ciclo di 4 incontri / DISEGNO / segno, figura, composizione dell’immagine

mercoledi h 18.30-21.30 23-30 gennaio/ 6 -13 febbraio

2°Ciclo di 4 incontri / COLORE / acquerello e tecniche miste

mercoledi h 18.30-21.30 20-27 febbraio /6 -13 marzo

Per info e iscrizioni [email protected]

Checkpoint Charly Laboratorio Artistico Condiviso /

http://www.checkpointcharly.it/

Le Dodici Notti / Racconti dell’inverno

Postato giovedì, dicembre 13th, 2018 at 13:59

DODICI-NOTTI-01

Le Dodici Notti

Racconti, canti e suoni dell’Inverno,

del Natale e dell’Epifania

di e con Le Strologhe / Carla Taglietti e Valentina Turrini

illustrazioni di Marina Girardi

Racconti di luoghi vicini e lontani, che parlano del solstizio, del gelo, della neve, del riposo della Terra. Leggende che narrano di doni e apparizioni, di vecchie ricurve e nodose e splendide Signore dell’Inverno.

Figure misteriose che camminano nei boschi innevati, anziani viandanti, forestieri dai mantelli di neve. Fiabe che raccontano di fatti magici che possono accadere soltanto nelle notti che vanno dal Natale all’Epifania, ”Le Dodici Notti”.

Le immagini si susseguono nel carosello insieme alle parole. I canti e i suoni benauguranti di violino, piva emiliana e ocarina, fanno risuonare musiche antiche che un tempo accompagnavano il cammino da casa a casa, o le sere di veglia, accanto al fuoco…

http://www.lestrologhe.it/calendario/

DODICI-NOTTI-02

DODICI-NOTTI-03

DODICI-NOTTI-05

DODICI-NOTTI-06

DODICI-NOTTI-07

DODICI-NOTTI-09

c1c2c4c6c8c10

LE DODICI NOTTI Marina Girardi per Le Strologhe from Marina Girardi on Vimeo.

SILENZIO OLTREMARE – Kornati islands National Park – CROATIA

Postato venerdì, settembre 14th, 2018 at 18:08

MAGIRA-OLTREMAREdet-silenzioltremare-txtIMG_20180901_110325IMG_20180901_102641IMG_20180901_102805IMG_20180830_143732IMG_20180830_144046

IMG_20180830_144004IMG_20180830_143854MAGIRA-OLTREMARE-2

Le canzoni della Donna Albero – MAKING OF

Postato sabato, marzo 3rd, 2018 at 12:55

COVERblog

Il primo movimento del seme di un albero che germoglia è verso il basso, verso il centro della terra.

Poi in un secondo tempo avviene il movimento verso l’alto, in direzione del sole.

Ma cosa succede se sulla terra sembra non esserci più spazio in cui sprofondare e il cielo è tutto coperto di nubi?

Le canzoni della Donna Albero” è una raccolta di canzoni illustrate, che dopo tanti anni di germinazione fiorirà in un libro, un disco e una mostra,

con l’arrivo della primavera:
25 marzo 2018 @Blu Gallery – Bologna …Stay tuned!

FB: Le Canzoni della Donna Albero

17aw

E poi li ho visti i semi che continuano ad esserci sotto la neve…

https://soundcloud.com/marinagirardi/i-semi-della-neve

cd2cd3IMG_49014IMG_7047IMG_7050IMG_7033IMG_7036IMG_7072IMG_7052

IMG_4732IMG_4733IMG_4734IMG_4735

NYUBU – Pelmo e Antelao: neve e fuoco

Postato venerdì, febbraio 23rd, 2018 at 16:32

IMG_4849

IMG_4842IMG_4845IMG_4851IMG_4853IMG_4855IMG_4858IMG_4856IMG_4855IMG_4863IMG_4791IMG_4795IMG_4789IMG_4797IMG_4766IMG_4765

NYUBU on Facebook

Auguri da Magira!

Postato lunedì, dicembre 11th, 2017 at 15:22

viaggiorso-natalenelboscoFLUTE-LA-LUNE

MagiraInbici su FB: https://www.facebook.com/magirainbiciart/

Storia di un’amicizia che viene da lontano

Postato martedì, dicembre 5th, 2017 at 14:58

Morandi-00-COVER2

24294073_2033207756947390_7347275171766289960_n

Giovedì 7 dicembre – ore 18.00


Storia di un sapore che viene da lontano

presentazione del libro illustrato da Marina Girardi

sulla storia del Caseificio Morandi


Il Pollaio – Box 28 – Mercatino Albani Bologna

La lunga storia del Caseificio Morandi illustrata da Marina Girardi.

Un viaggio attraverso quattro generazioni di pastori e casari, un racconto che ci porta dagli Appenini modenesi alle sponde dell’Adige, nella Bassa Padovana.

Più di cent’anni di rispetto dei ritmi naturali e di radicamento nel territorio, raccontati con la poesia a fumetto di un’autrice sensibile e attenta.

Il “libricino” che potrete leggere e vedere, verrà raccontato dall’autrice stessa, giovedì 7 dicembre dalle 18.00 a Il Pollaio, all’interno del Mercatino Albani di Bologna.

Per l’occasione il Caseificio Morandi offrirà una degustazione dei suoi prodotti migliori, da gustare assieme a un buon calice di vino.

Conosco Angela Morandi dai tempi dell’università, è lei l’amica che nella mia prima pubblicazione, Kurden people, mi accompagna a conoscere gli approdi clandestini dei ragazzi curdi al porto di Venezia. Oggi lei, con le sorelle Elena e Chiara, conduce l’azienda di famiglia e insieme abbiamo pensato questo lavoro per raccogliere alcuni dei racconti del padre Oriano, ascoltati con avidità al grande tavolo di famiglia.

É dedicato a chi ancora pratica la pastorizia e in special modo alle donne che nei secoli tanto hanno faticato nel sostenere l’opera dei loro mariti pastori.

24131228_2029630987305067_8581073348658016405_n

Morandi-03-04

Morandi-05-06

Morandi-09-1b0Morandi-09-10

Morandi-11-12

Morandi-13-14

Morandi-17-18


Morandi-19-20

… E alla bottega Morandi del Mercato Albani in Bolognina il gregge continua a transumare!

magiramurales

IMG_1834


LUNARIO della DEA 2018 – La strega

Postato domenica, novembre 26th, 2017 at 19:57

01.La-STREGA-nigredo

Ecco la mia illustrazione per il Lunario della dea 2018 – Terra Nuova Edizioni a cura di Chiara Chiarostergi

La natura di noi donne è ciclica ma veniamo cresciute ed educate con una visione lineare del tempo e degli eventi, tipica della società patriarcale. Tutte noi abbiamo bisogno di saper gestire le nostre mestruazioni con ciclicità, normalità e dignità, nonostante oggi ciò sia ancora una sfida ovunque.

Bellissimi disegni di giovani illustratrici ci propongono ogni mese una rappresentazione onirica e contemporanea di grandi figure femminili ribelli, che nel loro tempo si sono battute per conquistare spazi di libertà. Goga Mason si confronta con Cleopatra, Francisca Paz Gallardo Urrutia con Oyà Yansà (divinità celebrata in Niger, madre del Caos) e Kali, Serena Luna Raggi con IpaziaMaria MaddalenaEmma Bignami con Fata MorganaMedusaLlorona, Marina Girardi con una figura di strega, Nuke con Maga CirceCassandra, Aurora Boreal con Lilith.

Per saperne di più: http://lunariodelladea.wixsite.com/calendario

Per ordinare il Lunario 2018: http://www.terranuovalibri.it/

IMG_3507IMG_3511

IMG_3508IMG_3509

… e le altre immagini inedite della mia Strega Herbaria

02.La-STREGA-rubedo

03.La-STREGA-albedo

VAGALUMES – Artwork for Sangre de Muerdago

Postato martedì, ottobre 17th, 2017 at 19:10

VAGALUMES-coverWEB

VAGALUMES è il nuovo EP della band Forest Folk tedesco-galiziana Sangre de Muerdago: 7 brani nati durante le 7 notti del solstizio d’estate.

Sangre de Muerdago – “Vagalumes”

All instruments performed by Pablo C. Ursusson.

All songs by Pablo C. Ursusson.

Art by Marina Girardi.

An old legend says that, once upon a time, there was a firefly living in some beautiful woods far from the noise of the towns of humans.

But in the same forest, there was also a snake, that one day decided to eat the firefly, and for a few days, the snake was chasing her, and the firefly was running away as fast as she could, but without gaining any more distance between her and the snake.

Until at one point, feeling exhausted and hopeless, the firefly turned around and she spoke to the snake, ”Can i ask you three questions?”, to what the snake answered, “I’m not used to concede such a request, but since i’m going to devour you anyway, you can ask those three questions.”

So the firefly proceeded:

-”Am i part of your food chain?” Asked she.

-”No, you are not” said the snake.

-”Have I done any wrong to you?” The firefly asked her second question.

-”No, you haven’t” answered the snake.

-”Then, why do you want to kill me?”

-”Because i can’t stand to see you shine”.

VAGALUMES-outsideWEB

VAGALUMES-insideWEB

VAGALUMES-insidedetWEB

Selva Matrilinea – SELVATICO 12 FORESTA. Pittura Natura Animale

Postato martedì, agosto 22nd, 2017 at 12:10

selvatico

Selvatico [dodici]

FORESTA. Pittura Natura Animale

A cura di Massimiliano Fabbri

con Irene Biolchini, Lorenzo Di Lucido e Massimo Pulini

settembre / dicembre 2017
Cotignola, Bagnacavallo, Fusignano, Faenza e Rimini

Selvatico è una geografia fatta di luoghi, persone e cose. Una mappa che congiunge una pluralità di spazi e artisti all’interno di un percorso che si disegna e ramifica attraverso una costellazione di mostre diffuse in alcuni dei luoghi del contemporaneo in Romagna.
Selvatico è un arcipelago e le sue mostre isole interconnesse.

Paesi e musei, spazi espositivi e gallerie, edifici recuperati per l’occasione, contenitori e contenuti collegati da un progetto che tiene insieme e intreccia, un po’ ossimoricamente, arti visive e provincia intorno a un quasi tema, o suggestione.

L’immagine di questa edizione è quella della Foresta, intesa non solo come sguardo rivolto a quell’attenzione che da parte di molti artisti si volge ancora e nuovamente alla natura, e sua rappresentazione, e alla re-invenzione del paesaggio tutto per certi versi, ma anche come condizione della pittura stessa, linguaggio che guida la scelta e presenza dei quaranta autori in mostra.

Una foresta di immagini e segni senza fine: visioni che ci investono, travolgono e sedimentano sommerse nella memoria e nel tempo, come sepolte e perdute, e una foresta più concreta che parallelamente volge lo sguardo alla problematica rappresentazione della natura.


L’idea di foresta non può che essere così paesaggio mentale, luogo magico, misterioso, ancestrale e immaginario; primitivo. Memoria della caduta. Oscurità fertile.

Nido-Doro

SELVA MATRILINEA

Marina Girardi

Fusignano (RA), Museo civico san Rocco – Raccolta targhe devozionali

8 settembre – 26 novembre 2017

[inaugurazione giovedì 7 settembre, ore 19]

Natura Madre, Fonte oscura di vita spontanea, Matrice Nera di terra fertile che genera e cura ogni creatura,

Mater Metamorfosi, Magna Magmatica venerata ieri tra gli alberi del Bosco Sacro,

oggi pallido sorriso di ceramica.

Seguo la matrilinea e sono nella selva, dove ogni cosa è unita dal ciclo vitamortevita, mi perdo e vagabondo,

sto nella mia parte inchiostro nera prima di ritrovare colore e luce.

Per via di madre ritorno alla radice, nel ventre di fango trovo la necessità della visione, intingo nel lattesangue

e ramifico il seme in una foresta di segni, vene per la linfa vitale, arterie di conoscenza, trama che lega all’infinito,

intreccio di nido che cura.


Carrubo-e-Sullèccola

> Fusignano, Museo civico san Rocco / 8.9 – 26. 11.2017
[inaugurazione giovedì 7 settembre, ore 19]
• Comune di Fusignano
Cesare Baracca – Lucia Baldini
Federica Giulianini – Martina Roberts
• Museo civico San Rocco
Luca De Angelis – Giulia Dall’Olio – Cesare Baracca – Lucia Baldini
• Raccolta targhe devozionali
Marina Girardi

Museo civico san Rocco – Targhe devozionali
Via Vincenzo Monti 5 Fusignano RA
Comune di Fusignano Corso Renato Emaldi, 115 Fusignano RA

Orari di apertura: sabato 15-18, domenica e festivi 10-12 e 15-18
In occasione della Festa di Fusignano il 7 settembre dalle 16 alle 23
e dall’8 al 10 Settembre, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 23

Comune di Fusignano – urp 0545 955653-668
Museo: 0545 51621

20992788_1966546353630611_6891683242554724267_n

NYUBU – Le contìe della Regina Ajarnola e delle Creste del Ferro

Postato giovedì, luglio 27th, 2017 at 15:16

Ajarnola-web

CRESTE-DEL-FERRO-det-2-webCRESTE-DEL-FERRO-det-1-web

CRESTE-DEL-FERRO-web

Dalle sorgenti del Piave salire verso il Passo del Mulo e a Sella Franza scoprire che sulle Creste del Ferro ancora volano le contìe, i racconti che erano trasmessi attraverso le voci e i canti.
Visioni in continua metamorfosi, le contìe erano pura potenza del simbolo prima che la parola scritta tentasse di catturarle, trasformandole in favole, miti e leggende che ne riportano solo gli echi lontani.

Una di queste contìe racconta che la Regina Ajarnola offrì le sue lacrime di lago per permettere l’accesso all’oracolo che le svelerà il suo fato: le anime morte ricompariranno per accompagnare la regina sulle cime più alte, dietro le Sette montagne di Vetro, dove potrà incontrare ancora una volta il figlio defunto. E così ancora potrà continuare a compiersi il ciclo di vita, morte e rinascita.

IMG_0526 (2)IMG_0548 (2)

IMG_0459

La trama nascosta del paesaggio – Trekking disegnato al Masetto

Postato martedì, luglio 25th, 2017 at 10:49

marinagirardi_latrama

“La trama nascosta del paesaggio. Trekking disegnato lungo la via del torrente”

con Marina Girardi il 26 e il 27 agosto – da Rovereto al Masetto (TN)


Ci incammineremo con i quaderni vuoti e li riempiremo piano piano raccogliendo disegni dal vero e storie del luogo. Attraverseremo il bosco, alcune frazioni della Valle di Terragnolo e la via del torrente Leno. In alcuni tratti ci toglieremo le scarpe e ci rinfrescheremo nelle acque del torrente. L’escursione a piedi partirà dal centro storico di Rovereto, terminerà al Masetto, dove il lavoro di studio del paesaggio continuerà anche il giorno successivo. Ci sarà guida l’Accompagnatrice di Media Montagna Novella Volani, con la partecipazione di Renato Stedile. Una volta giunti al Masetto ci immergeremo nell’ascolto, lasciando risuonare dentro di noi immagini, visioni, suoni e silenzi.

Il paesaggio che attraversiamo e facciamo risuonare dentro di noi, diventa una diversa dimensione possibile per il nostro essere. Intrecciando i fili delle nostre storie ai segni del paesaggio ci avviciniamo alla natura intima delle cose e a quella di noi stessi, aprendo così nuovi spazi interiori di silenzio e di ascolto.

Per maggiori informazioni, costi e iscrizioni:
http://www.ilmasetto.com/project/la-trama/

IMG_278821167339_1826134177649599_3124138189941444279_oIMG_2792IMG_279121122366_1826134460982904_7069466796583697881_oIMG_2794IMG_2796IMG_2806IMG_2817IMG_2818IMG_2819IMG_2823IMG_2825IMG_2839IMG_2842IMG_2843IMG_2847IMG_2849IMG_2856IMG_2873IMG_2880IMG_2885IMG_2886IMG_2887IMG_2888IMG_2903IMG_2904IMG_2905IMG_2906IMG_2907IMG_2908IMG_2909IMG_7711

HERBARIAweb